SCC - La semiotica tra rigore scientifico, analisi testuale e creazione pittorica
Pubblicazione originale : La semiotica tra rigore scientifico, analisi testu (...)

Documentazione ipermedia :
Dal quadrato semiotico all'approccio modulare
L'esperienza semiotica attraverso gli occhi di Geninasca




Français English Italiano


Dal quadrato semiotico all'approccio modulare
L'esperienza semiotica attraverso gli occhi di Geninasca
Dispensa didattica per corsi di comunicazione di livello di "licence" (laurea triennale)
Home Filmati Tematiche Lessico

La semiotica tra rigore scientifico, analisi testuale e creazione pittorica

Durata: 0h 46mn 58s 15
Lingua: Italiano
Video di un'intervista con esperto   registrato  il  dimanche 16 juillet 2006  a  Urbino

Partecipante(i)

Jacques Geninasca, Intervistato
Semiologo e artista
Docente presson l'Università di Zurigo

Artista, critico e semiologo leterrario, Geninasca ha contribuito alla formulazione di alcune delle più importanti teorie della semiotica (una per tutte, l'approccio modulare) collaborando anche con uno dei padri della semiotica generativa: A. J. Greimas.


Leonardo Romei, Intervistatore
Dottorando
Università La Sapienza di Roma
Email: leonardo.romei(at)uniroma1.it

Dottorando in Scienze della Comunicazione presso all'Università La Sapienza di Roma. Coordinatore tecnico dello spazio SCC, semiotica cultura e comunicazione.


Disciplina(e) scientifica(e)

Teoria semiotica e semiotica generale
Storia della semiotica
Semiotica del discorso e del testo
Semiotica cognitiva
Semiotica visiva
Semiotica letteraria
Semiotica dell'arte
Semiotica dell'architettura
Scienze

Geninasca attraverso la storia personale che coinvolge anche il padre fondatore della semiotica generativa, Greimas, racconta in che modo è nata una delle teorie semiotiche più conosciute, ossia il "quadrato semiotico" e al contempo ne rivela il proprio distacco. Distacco non solo dall'idea di base di Greimas ma anche e soprattutto dalle interpretazioni successive che ne sono state fatte. Successivamente Geninasca, non nascondendo la propensione verso un approccio interdisciplinare, espone la propria teoria modulare alla cui base vi è il concetto che il tutto precede le parti, ossia che è possibile identificare dei moduli universali facilmente riconoscibili da tutte le culture dai quali è poi possibile estrapolare le singole specificità. Allo stesso tempo oppone alla tesi greimasiana della struttura, alla base di ogni processo enunciativo, la propria concezione dei moduli dotati di senso, moduli come come base iniziale attraverso la quale si arriva a formare una totalità coerente finale.





Home - Note legali - Credits
Dal quadrato semiotico all'approccio modulare, 10/12/2008 12:20:42







Ultimi aggiornamenti 04/12/2008
All rights reserved © ESCoM 2008
Aiuto - Piano del sito - Contatti - Menzioni legali -
http://www.archivesaudiovisuelles.fr