SCC - Destini del sacro. Discorso religioso e semiotica delle culture.
Pubblicazione originale : Destini del sacro. Discorso religioso e semiotica (...)

Documentazione ipermedia :
Musica rock e religione
La contaminazione tra i due ambiti in chiave sociosemiotica




Français English Italiano


Musica rock e religione
La contaminazione tra i due ambiti in chiave sociosemiotica
Dispensa didattica per corsi di livello di "licence" (laurea triennale)
Home Filmati Tematiche Lessico

Papi, Madonne, rockstar: dal sacro al profano e ritorno

Durata: 0h 30mn 57s 64
Lingua: Italiano
Registrazione video di una conferenza   registrato  il  vendredi 23 novembre 2007

Partecipante(i)

Patrizia Violi, Conferenziere
Professoressa di semiotica
Dipartimento di discipline della comunicazione dell'Univesità di Bologna
Email: patrizia.violi@unibo.it

Patrizia Violi è docente di semiotica presso il Dipartimento di discipline della comunicazione nell'Univesrità di Bologna. Dal 2002 è cordinatrice del Dottorato in smeiotica e vicepresidente della Scuola Superiore di Studi Umanistici di Bologna. Dirige il centro di Studi semiotici e congnitivi dell'Università di San Marino. Ha tenuto vari corsi e lezioni in molte Università straniere fra cui: Toronto, Vancouver, Trondheim, Lugano, Madrid, Vanencia, Sapporo, Sofia, Imatra. Nel congresso "Destini del sacro: discorso religioso e semiotica delle culture" approfondisce l'argomento della contaminazione tra sacro e profano attraverso la musica rock/pop nell'intervento "Papi, Madonne, rockstar: dal sacro al profano e ritorno"


Giovanna Cosenza, Conferenziere
Professoressa di Semiotica
Dipatimento di Discipline della comunicazione dell'Università di Bologna
Email: giovanna.cosenza@unibo.it

Giovanna Cosenza, docente di Scienze della comunicazione presso il Dipartimento di Discipline della Comunicazione dell'Università di Bologna. Dal 2001 è titolare di corsi fondamentali presso l'Alma Graduate School dell'Università di Bologna. Negli ultimi anni ha tenuto il corso di Analisi di Testi e quelli di Comunicazione Efficace per il Master in Marketing e Comunicazione. All'interno del congresso "Destini del sacro: discorso religioso e semiotica delle culture", approfondisce il tema della contaminazione tra sacro e profano attraverso la musica rock/pop nell'intervento "Papi, Madonne, rockstar: dal sacro al profano e ritorno".


Disciplina(e) scientifica(e)


La ripubblicazione valorizza l'incontro tra le due semiosfere del sacro e del profano, contrapponendole e congiungendole, attraverso la musica rock/pop (profano) da un lato e la religione (sacro) dall'altro. La mescolanza tra i due universi è possibile ed è qui analizzata a partire da due eventi: il XXIII Congresso Eucaristico Nazionale di Bologna del 27 settembre 1997 e il "Confessions Tour" dell'artista internazionale Madonna. La prima occasione è l'esempio di un contesto sacro, profanizzato dalla presenza di cantanti rock/pop tra cui Bob Dylan. L'evento è descritto soprattutto in chiave sociosemiotica, dando rilievo agli elementi simbolici e visuali che lo hanno caratterizzato; descrizione spaziale del palcoscenico e analisi cromatica. Il concerto di Madonna invece è l'esempio di un evento prettamente profano, sacrallizzato dalla cantante che si fa portavoce di un messaggio di pace e solidarietà, utilizzando una croce ed altri simboli religiosi, . Anche il "Confessions Tour" è analizzato dal punto di vista sociosemiotico, concentrandosi sulle immagini, i simboli e le parole utilizzate durante la performance di Madonna. Questo tipo di lavoro è destinato principalmente a studenti di comunicazione e in generale appartenenti all'ambito umanistico che desiderano approfondire temi di semiotica visuale e sociosemiotica applicati alla musica, in particolare facendo attenzione ai significati veicolati da manifestazioni come i concerti o le performance dei cantanti.





Home - Note legali - Credits
Musica rock e religione, 19/12/2008 17:52:39







Ultimi aggiornamenti 04/12/2008
All rights reserved © ESCoM 2008
Aiuto - Piano del sito - Contatti - Menzioni legali -
http://www.archivesaudiovisuelles.fr